Be the change.
  • English

Ogni fine è un nuovo inizio – Arriva l’Atlante italiano dell´economia circolare

All’interno del blog di Green Idea Technologies vi abbiamo già parlato dell’economia circolare e di come adottare e mettere in pratica i suoi principi sia fondamentale per affrontare le grandi sfide che contraddistinguono il nostro tempo, prima fra tutte la lotta al cambiamento climatico. Secondo le previsioni della Commissione Europea, grazie all’economia circolare si potranno creare 2 milioni nuovi posti di lavoro e registrare un risparmio annuo di circa 72 miliardi di euro, solo in Europa.

Ecodom, il più importante consorzio italiano per il recupero dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche, e il Centro di documentazione sui conflitti ambientali in Italia stanno creando insieme l’Atlante Italiano di Economia Circolare: una piattaforma web geo-referenziata e interattiva, che funge da archivio che censisce e racconta realtà economiche e associative capaci di applicare i principi dell’economia circolare (www.economiacircolare.com).
Nella sua prima fase di vita, l’Atlante raccoglie 100 eco-storie di imprese virtuose, le migliori esperienze nel campo dei rifiuti, dal recupero di materie prime alla riduzione degli sprechi.

Alla sua realizzazione contribuiscono anche Poliedra (il Consorzio del Politecnico di Milano che svolge attività di ricerca sulla valutazione ambientale e la sostenibilità), A Sud(associazione indipendente impegnata nella tutela e nella giustizia ambientale), Ecosistemi (fondazione specializzata in strategie per lo sviluppo sostenibile), Banca popolare etica (istituto creditizio ispirato ai principi di trasparenza ed equità) e Zona(associazione di reporter e photo editor internazionali).

Per aumentare il volume dell’Atlante e per sensibilizzare maggiormente il pubblico e gli addetti ai lavori del mondo dell’informazione è stato anche lanciato un concorso a premi che avrà cadenza annuale, patrocinato dal ministero dell’Ambiente e rivolto a giornalisti, videomaker, fotografi e scrittori. (qui trovate il bando)
Ogni anno, i quattro vincitori, uno per categoria, saranno selezionati da una giuria di esperti del mondo dell’informazione e della cultura, venendo inseriti all’interno dell’Atlante.

Da quello che emerge da questo primo nucleo di storie, la Lombardia sta guidando la transizione dall’economia lineare a quella circolare con il 23% delle imprese, seguita da Lazio (15,9%), Toscana (12,7%), Emilia Romagna (7%) e Veneto (7%), a seguire Liguria, Trentino Alto-Adige, Piemonte (4%), Puglia e Marche con il 3%.

“L’economia circolare rappresenta un obiettivo importante e un cambio di approccio necessario visto che le risorse del Pianeta sono sempre più scarse”, ha dichiarato Giorgio Arienti, direttore generale di Ecodom. “In Italia, i rifiuti valgono 10 miliardi l’anno, ma solo uno entra nel circuito dell’economia circolare, secondo il Waste strategy annual report 2017. L’Atlante e le esperienze che contiene stanno dimostrando che è possibile ipotizzare sistemi economici sostenibili, a basso impatto ambientale e ad alto valore sociale”

B the Change. Il Futuro è Circolare.

Andrea Federigi

Per approfondire:

– http://www.economiacircolare.com
– http://www.e-gazette.it/sezione/imballaggi/nasce-atlante-italiano-economia-circolare
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2017-12-05/nasce-l-atlante-dell-economia-circolare-lombardia-top-casi-virtuosi-152527.shtml?uuid=AEeztcND
– http://www.earthday.it/Green-economy/L-Atlante-dei-virtuosi-dell-economia-circolare
http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/postit/Ecodom/2017/12/05/eco-storie-virtuose-nasce-atlante-italia-economia-circolare_d6ceeaac-fe51-486d-8474-1989e9631bd3.html